Advantage Austria Mostra navigazione
Pensiamo che Lei venga da questo stato: Alla pagina di questo statoAltro stato

RICERCA & SVILUPPO - PANORAMA

Filo d'erba con rugiada © photocase.com/Patzita

© photocase.com/Patzita

L’Austria è una location di ricerca in continua crescita. Con una quota di investimenti in ricerca superiore al 3% del PIL il paese si colloca ben al disopra della media UE. La presenza di oltre 60 cluster di settore e investimenti per l’innovazione creati ad hoc hanno permesso di sviluppare una connessione ottimale tra economia e scienza.

Una ricerca dalla lunga tradizione

La ricerca in Austria ha una lunga storia di successo e vanta numerose scoperte di fama mondiale. Lo sapevate che la macchina da cucire è stata inventata dall'austriaco Josef Madersperger? E l'elica marina da Josef Ressel? E come dimenticare la nascita della Porsche grazie a Ferdinand Porsche o la scoperta della penicillina acido-resistente da parte dell'azienda tirolese Biochemie Kundl? Non solo in passato ma anche oggi, la ricerca austriaca genera innovazione.

Più opportunità grazie alla ricerca

Lo Stato e i Länder hanno investito nel 2016 circa 3,8 miliardi di euro in ricerca e sviluppo, ai quali si aggiungono ulteriori 5,1 miliardi di euro di investimenti in R&S da parte delle imprese.

Quello austriaco è un modello di successo grazie alle condizioni ottimali per imprese internazionali quali Baxalta, BMW, Bosch, Infineon o Novartis, che qui creano un'ideale connessione fra centri di competenza e di R&S. Una ricerca di alto livello, spin-off innovativi, cluster e big player internazionali si impegnano affinché nuove idee si trasformino in prodotti e servizi adatti al mercato.

Dietro a pratiche apps o a sistemi intelligenti di data security si nascondono tecnologie high tech "made in Austria". Ricerca contro il cancro, smart grids o reti intelligenti del futuro sono i nuovi provider di tecnologia orientati all'export e si affiancano ai settori più tradizionali e affermati quali meccanica, automotive, tecnologie ambientali, nuovi materiali e metallurgia.

I 47 centri di competenza del Fondo per gli incentivi COMET (Competence Centers for Excellent Technologies) promuovono la cooperazione mirata tra industria e ricerca nell’ambito delle tecnologie di spicco del paese.

Grandi aziende farmaceutiche internazionali fanno riferimento al know-how del Centro di Ricerca di Ingegneria farmaceutica di Graz (RCPE) per lo sviluppo di processi e di prodotti farmaceutici.

Nel rinomato centro di competenza per la terapia oncologica Oncotyrol di Innsbruck, le nuove conoscenze della genomica, proteomica e metabolomica vengono trasferite alla medicina clinica tumorale.

Il centro austriaco per l’innovazione e la tecnologia medica (Acmit) , centro di competenza per lo sviluppo della robotica medica con sede a Wiener Neustadt, sta aprendo nuove prospettive per la chirurgia mini-invasiva.

Bioenergy 2020+ , presente in Austria con diversi centri di ricerca, offre soluzioni innovative e di successo nel settore della produzione energetica sostenibile da Biomasse.

Per ulteriori informazioni e dati interessanti su ricerca e sviluppo in Austria visitate il sito internet di ABA – Austrian Business Agency .

Stampa
©©ADVANTAGE AUSTRIA