Advantage Austria Mostra navigazione

Il 2013 ha fatto registrare un nuovo record delle esportazioni austriache

14. aprile 2014

Nel 2013 le esportazioni dell’Austria hanno raggiunto un valore di 125 miliardi di euro, registrando così, per la terza volta di fila, un nuovo record.

Ancora una volta il settore delle esportazioni austriache ha dimostrato di poter generare ottimi risultati, anche in un momento in cui le condizioni economiche globali sono estremamente difficili. In base ai dati preliminari raccolti da Statistik Austria , il valore totale delle esportazioni di beni è cresciuto dell’1,5% tra gennaio e dicembre 2013, fino a raggiungere il valore di 125,41 miliardi di euro. Allo stesso tempo, il valore dei beni importati, pari a 129,96 miliardi di euro, è sceso dell’1,5% rispetto al valore dell’anno precedente. Il deficit di bilancio si è quasi dimezzato rispetto al 2012 andando ad attestarsi su 4,55 miliardi di euro (2012: 8,44 miliardi).

Nel 2013 l’Austria ha importato beni dai paesi membri della UE per un valore di 92,46 miliardi di euro, con un calo dell’1,4% rispetto al 2012. Per contro, il valore dei beni esportati negli stessi paesi ammontavano a 86,32 miliardi di euro (+1,1%). Per quanto riguarda il commercio estero con paesi terzi, importazioni per 37,50 miliardi di euro si sono tradotte in un calo pari all’1,8%, laddove, al contrario, le esportazioni sono aumentate del 2,4% raggiungendo 39,09 miliardi di euro.

La quota del commercio estero totale dell’Austria relativa a stati membri della UE rispetto a paesi terzi, si è “spostata” nel corso degli ultimi 5 anni. Nel 2013 il 28,9% delle importazioni totale e il 31,2% delle esportazioni riguardavano paesi non appartenenti alla Comunità Europea.

In termini di volume di esportazioni, partner commerciali più importanti nel 2013 si sono confermati quelli tradizionali, vale a dire Germania, Italia, USA, Svizzera, Francia e Repubblica Ceca.

Stampa
©©ADVANTAGE AUSTRIA