Advantage Austria Mostra navigazione

The Wounded Brick

The wounded brick
27. ottobre 2014

“The Wounded Brick”, film-documentario di grande successo internazionale, con la partecipazione dei famosi architetti italiani, verrà proiettato per la prima volta al cinema in Italia a Bolzano, il 5 novembre 2014.

“The Wounded Brick” è una testimonianza di visioni, speranze e fallimenti che si presentano sul cammino di ricerca di una dimora, laddove si debba combattere contro interessi economici e politici.

Nel documentario, la cui proiezione è prevista per il giorno 5 novembre 2014, alle ore 20.00 al Filmclub Bolzano, i registi Sue-Alice Okukubo e Eduard Zorzenoni danno voce ad architetti, urbanisti, sociologi e vittime del terremoto che nel 2009 ha profondamente colpito l’Abruzzo. Incontri e colloqui convergono in una riflessione poetica: a chi appartiene la città? Che cosa significa, realmente, “abitare”?
Attraverso immagini e rappresentazioni di grande delicatezza e sensibilità, “The Wounded Brick” contribuisce a dar vita a un dialogo vivace e sfaccettato su ciò che significa prendere dimora, vivere in modo permanente in un luogo e ricostruire un’intera città.

Parte del documentario focalizza l’attenzione sulla gente dell’Aquila, che ha vissuto sulla propria pelle il dolore della perdita della casa e, con essa, gran parte della propria vita personale, del quotidiano e della propria identità. Il film, tuttavia, non si occupa solo di storie singole, di memorie e di pensieri personali, ma anche del modo in cui un terremoto possa potenzialmente distruggere la memoria collettiva del patrimonio culturale, storico e sociale di un luogo. Ulteriori informazioni sul documentario sono disponibili su www.thewoundedbrickfilm.com .

„The Wounded Brick“ è stato premiato alla Biennale di Architettura di Venezia nel 2014 come uno dei migliori film sul tema di abitare. Il film è consigliato dall’Istituto Goethe e dall'associazione tedesca dei film Art-House.
La prima assoluta in Italia ha avuto luogo nel 2013, in occasione del Festival Internazionale del Film di Roma/ Risonanze.

Con la partecipazione di: Stefano Boeri (Milano), Vittorio Gregotti (Milano), Lorenzo Romito (Roma), Vezio de Lucia (Roma), Harry Glück (Vienna), Pauhof Architects (Vienna), Gottfried Böhm (Colonia), Friedrich von Borries (Berlino), Hartmut Häußermann (Berlino)

Alla presentazione del film farà seguito una discussione con Patrizia Trincanato (Assessore alla Cultura), Christoph Mayr Fingerle (Architetto), Gerhard Glüher (Libera Università di Bolzano), Sue-Alice Okukubo ed Eduard Zorzenoni (Registi).

L’evento è organizzato dalla Fondazione Architettura Alto Adige.

Stampa
©©ADVANTAGE AUSTRIA