Advantage Austria Mostra navigazione

Burro per Papa Francesco

La principale esportazione austriaca in Vaticano è il burro Schärdinger di alta qualità. Berglandmilch, leader del settore lattiero-caseario del mercato austriaco, fornisce ogni anno alla Santa Sede un quantitativo di burro pari a 60 tonnellate, per un valore di circa 300.000 euro.

Da decenni, dunque, l’azienda di Wels è l’unico fornitore di burro austriaco in Vaticano. I rapporti commerciali tra Berglandmilch e il Vaticano sono cresciuti nel corso del tempo e storicamente risalgono agli albori dell’azienda, fondata agli inizi del ‘900 con il nome di “Schärdinger Molkereiverband”, una sorta di cooperativa agricola. Con grande orgoglio, perché diventare fornitore della Santa Sede non è certo cosa semplice, Berglandmilch consegna da tempo, ogni mese, il suo burro di alta qualità al Vaticano. 

In origine l’azienda era una cooperativa formata da sei importanti latterie austriache che, insieme, contavano 27 siti produttivi sparsi in Alta Austria, Bassa Austria, Stiria, Carinzia e Burgenland. 

Oggigiorno, Berglandmilch è l’azienda più importante in Austria nel settore lattiero-caseario. Con circa 1600 dipendenti nelle sue diverse sedi e filiali, l’azienda lavora oltre 1,2 miliardi di litri di latte all’anno realizzando prodotti con i “marchi ombrello” Schärdinger, Desserta, Tirol Milch, Lattella, Landfrisch, Stainzer, Alpi e Alpiland. In totale, la produzione comprende oltre 350 articoli tra prodotti freschi, latte a lunga conservazione, formaggi, burro, yogurt e latticini vari. Del gruppo Berglandmilch fanno parte oltre 13.000 fornitori, che sono anche proprietari dell’azienda.

Stampa
©©ADVANTAGE AUSTRIA