italiano
Inhalt

Informazioni generali

Standard Content Module
196 musei pubblici e 176 privati, 92 gallerie di arte moderna e contemporanea, 60 teatri, tre teatri dell'opera e 70 festival: l'Austria vanta - a ragione - un'eccellente reputazione di paese d'arte e cultura.
listen

L’immagine internazionale dell’Austria si fonda in misura sostanziale sull'arte e la cultura del Paese. Questa immagine positiva è vantaggiosa anche per l'economia austriaca in genere. Le performance di punta dell’Austria in questo campo e un patrimonio culturale incomparabile rappresentano vantaggi considerevoli.

La ricchezza e la varietà di tesori artistici come musei, teatri e sale concerti di livello mondiale sono un terreno fertile in cui l’arte e la cultura locali prosperano più che altrove.

Musei e gallerie

Le collezioni del Kunsthistorischen Museums (Museo di storia dell'arte), del Museums für angewandte Kunst (Museo di arte applicata), del Belvedere e dell’ Albertina di Vienna non hanno eguali. Nella Stiria si trova l’Universalmuseum Joanneum, con più di 4,5 milioni di pezzi esposti provenienti da dodici siti. A Linz, nell’Alta Austria, c’è lo spettacolare museo d’arte Lentos, con la sua collezione di 1500 dipinti, sculture e installazioni, 10.000 lavori su carta e 1200 fotografie.

In occasione dell’Art Basel, la più importante fiera d’arte moderna e contemporanea del mondo, ogni anno l’Austria occupa una posizione di grande spicco. Le gallerie nazionali coprono uno spettro che spazia dall’arte classico-moderna a quella contemporanea, con grandi sculture e dipinti, ma anche videoproiezioni, installazioni e performance. 

Il panorama delle gallerie viennesi è in fase di boom ed è caratterizzato dallo “Woman Power”. Negli ultimi anni una lunga serie di giovani galleriste ha aperto nuovi spazi. Con grande energia, queste imprenditrici giovani e impegnate costruiscono la carriera degli artisti e una nuova generazione di collezionisti. 

L'esempio dell’MQ

Il MuseumsQuartier (Quartiere dei Musei) di Vienna è uno dei dieci complessi artistici più grandi del mondo. Comprende più di 20 centri culturali, tra cui spiccano il Museum Moderner Kunst Stiftung Ludwig Wien (MUMOK), la Kunsthalle e l’Architekturzentrum Wien, il designforum wien e il museo per bambini ZOOM. Inoltre, in un complesso di 60.000 m² si trova il Tanzquartier Wien, specializzato nella danza contemporanea. Nel quartier21 trovano ospitalità e supporto case di moda, aziende multimediali, emittenti radiotelevisive e laboratori di artisti.

Un clima favorevole all'arte

L’Austria è un luogo propizio per gli artisti perché gli affitti sono relativamente bassi, le possibilità di crescita sono molteplici, il clima politico è favorevole e il sistema sociale è ben sviluppato. Anche la formazione è eccellente. Enti come l’ Universität für angewandte Kunst (Università per l'arte applicata) e l’ Akademie der bildenden Künste (Accademia di arti figurative) sono istituzioni di fama mondiale, che attraggono docenti di alta caratura e studenti ambiziosi. 

Futuro

In Austria le istituzioni e le imprese beneficiano della lunga tradizione culturale e artistica del Paese, ma non solo: si dedicano anche al futuro, interfacciandosi tra arte e tecnologia.

L’Ars Electronica Center Futurelab si concentra sul futuro della connessione tra arte, tecnologia e società. In forma artistica sperimentale, opera tracciando possibili scenari futuri. L’ Ars Electronica Futurelab svolge il suo lavoro di grande successo in collegamento diretto con partner dell’industria, del mondo della creatività e dell’arte, ma anche del contesto accademico e della formazione. Gli artisti e ricercatori internazionali che collaborano con l’Ars Electronica Futurelab e lavorano come “resident” nell'atelier/laboratorio sono fondamentali per questo modus operandi.